Nuovo allestimento per il “Cristo morto” di Andrea Mantegna

Nuovo allestimento per il “Cristo morto” di Andrea Mantegna

Se l’intenzione era portare nuovo pubblico alla Pinacoteca di Brera, il risultato è stato raggiunto, ma al prezzo di una lettura della famosa opera di Andrea Mantegna “Il Cristo morto” che è apparsa ad alcuni arbitraria nonché opinabile. Gli allestimenti che interpretano i capolavori artistici in modo diverso rispetto alla tradizione sono in genere temporanei, ma qui si tratta della rimodellazione della Sala VI della Pinacoteca, un nuovo assetto che resterà nel tempo. La soluzione allestitiva in questione è costruita in uno spazio completamente buio. L’opera è isolata dal contesto del museo e si favorisce così il diretto rapporto tra l’osservatore e l’opera escludendo la visione del contesto, compresi gli altri visitatori.